Il desiderio delle colline eterne

“Guardare il volto dell’altro e …
scoprire che egli ha un’anima,
una storia e una vita e che Dio lo ama”.
Benedetto XVI

Ecco tre ritratti intimi e schietti di cattolici che cercano di navigare  nelle acque della comprensione di sé, della fede e dell’omosessualità:

Daniel,
un artista socievole che ha trascorso la vita nascondendo, a coloro che lo amavano, un profondo senso di isolamento;

Rilene,
una donna d’affari di successo che comprende come venticinque anni vissuti insieme alla sua compagna 
non l’abbiano realizzata come aveva sperato;

Paul,
un modello internazionale che, dopo una vita di edonismo sfrenato, ha trovato la grazia nell’ultimo posto
in cui si sarebbe aspettato di trovarla.

Una delle cose che mi è venuta in mente è come la gente mi avrebbe visto dopo.
Penseranno che io sia un arrogante, un ipocrita, un puritano?
Solo perché ho trovato che per me questo è il sentiero
che conduce a vivere la vita in pienezza

– Daniel C. Mattson –

Daniel C. Mattson
è anche uno dei protagonisti del film-documentario “Desire of Everlasting Hills – Il desiderio delle colline eterne” (2015) www.everlastinghills.org, che racconta di tre persone, con attrazione per lo stesso sesso (ASS), che parlano del loro cammino verso la castità e la pace raggiunta grazie all’amore di Cristo. Il film celebra la “buona novella” della castità, una virtù necessaria a tutti i discepoli di Gesù per l’amore cristiano (CCC 2348), non solo a chi prova tendenze omosessuali. Le persone intervistate in questo film danno una testimonianza eroica del potere sanante della grazia di Dio e della pace e della gioia che deriva dal vivere la virtù della castità nella mente, nel cuore e nel corpo. Non tutti possono condividere le loro esperienze personali, ma tutti possiamo essere ispirati dal loro esempio di vivere e di amare castamente.

Il doppiaggio del film in Italiano è a cura di Sine Sole Cinema

2018 Nonmidefiniscogay.blog – Tutti i diritti riservati  

Privacy Policy e Cookies